Rilevatori di perdite a sovrapressione:

impiegati preferibilmente per il controllo di:

  • Liquidi con punto d'infiammabilità < 55°Celsius, come benzina, cherosene e
  • liquidi aggressivi chimici come acidi e soluzioni alcaline


Campo di impiego tipico: stazioni di servizio e impianti chimici


Rilevatori di perdite a depressione:

impiegati preferibilmente per:

  • Il controllo di liquidi con punto d'infiammabilità > 55°Celsius, come gasolio da riscaldamento, diesel.
  • Serbatoi le cui camere di sorveglianza non sono idonee per la sovrapressione, per lo stoccaggio di liquidi chimici aggressivi e/o esplosivi.
  • Serbatoi e installazioni in aree a rischio di esplosione.


Campo di impiego tipico:
Serbatoi con rivestimenti di protezione contro le perdite, serbatoi a fondo piatto, impianti chimici, raffinerie, parchi serbatoi, piattaforme petrolifere.